UN NUOVO CAMPO CHE PROMUOVE LO SPORT COME OCCASIONE DI CRESCITA E DI INCONTRO

Da qualche settimana si sono conclusi i lavori di posa del nuovissimo campo in erba sintetica presso il nostro storico e mitico Oratorio San Luigi di Cardano al Campo.
Se qualche anno fa mi avessero chiesto quali potessero essere le difficoltà per realizzare un un’opera di questo tipo, probabilmente avrei risposto “il reperimento dei fondi necessari al suo pagamento”. Invece, in questi ultimi due anni abbiamo dovuto superare imprevisti di ogni genere, compreso il Covid-19 e ben 2 lockdown che hanno fermato e rallentato molte fasi del progetto.
Però, alla fine, ci siamo riusciti: il campo pronto. Da alcune settimane decine di bambini/e, molti ragazzi e anche parecchi adulti, hanno finalmente iniziato a correrci sopra: stato davvero bello vederli così liberi.
Forse sono un sognatore, ma mi piacerebbe veramente vedere realizzati, anche grazie a questo campo, gli spunti che il nostro Arc. di Milano, +Mons. Mario Delpini, aveva proposto qualche tempo fa parlando proprio delle comunità educanti e che sono anche diventati i punti cardine del nostro progetto educativo, “Il Gioco al Centro” che sta dietro alla realizzazione di questo campo, e che era stato proposto con successo a parecchie comunità educative cardanesi come le scuole Primarie di Cardano.
Eccone solo 3 di tali spunti:

  • lo sport per l’uomo, non l’uomo per lo sport;
  • la pratica sportiva un’occasione di incontro, ma non di scontro;
  • a comunità  cristiana promuove lo sport: lo considera una risorsa aggregativa, educativa e integrativa delle sue attenzioni.

La Polisportiva Omc 2000 e la PGS di Cuoricino hanno fatto propri questi spunti e oggi, ogni allenatore prima di tutto un educatore che cerca di far crescere l’atleta prima di tutto come persona, nel rispetto dei compagni/e, e poi come atleta.
Il 4 settembre ci sarà  l’Open Day per i bambini e bambine che consentirà di comprendere meglio la bellezza di quest’opera partendo prima di tutto dai valori educativi che ci sono dietro. Vi aspettiamo numerosi, sono sicuro
che non rimarrete delusi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.